Dieta sana e un piccolo aiuto per te

Mantenere una dieta e uno stile di vita sani può essere una sfida nel migliore dei casi. Uscire per rimanere attivi, godersi rari scorci di sole invernale e assumere la dose giornaliera di vitamina D non è sempre possibile quando i tempi sono frenetici. È per questo che esistono gli integratori e noi consigliamo la vitamina d3 k2.

I medici consigliano di assumere un integratore di vitamina D in inverno per aumentare i livelli di vitamina D durante i mesi in cui c’è meno luce solare. Gli integratori migliori sono quelli a base di vitamina D3 e vitamina K2.

Perché è importante assumere la vitamina d3 con la vitamina k2

Molte persone soffrono di Disturbo Affettivo Stagionale (o “la depressione invernale”), che può portare a bassa energia, senso di cupezza e poca motivazione a mangiare cibi sani.

I medici consigliano di assumere un integratore di vitamina D in inverno per aumentare i livelli di vitamina D durante i mesi in cui c’è meno luce solare. Gli integratori migliori sono quelli a base di vitamina D3 e vitamina K2.

Meglio insieme: vitamina d3 e k2 massimizzano l’assorbimento di vitamina d

La combinazione di vitamina D3 e K2 ha recentemente guadagnato l’attenzione scientifica e pubblica a causa dei loro ottimi effetti complementari. 

Entrambe le vitamine sono liposolubili e lavorano insieme per metabolizzare il grado calcio nel corpo attivando proteine ​​​​utili. Mentre la vitamina D3 migliora l’assorbimento del calcio, la vitamina K2 individua dove può essere utilizzato quel calcio. Quando non ricevi abbastanza calcio dalla tua dieta infatti, la vitamina D aiuta a creare il calcio di cui hanno bisogno le tue ossa. Quindi, al fine di prevenire l’indebolimento delle stesse, la vitamina K2 aiuta a promuovere la calcificazione regolando e riducendo l’effetto dannoso della calcificazione stessa e l’indurimento dei tessuti molli.

Nel breve termine, come già anticipato, l’uso di queste vitamine può aiutare a prevenire “il malessere invernale”. A lungo termine, invece, può aiutare a ridurre il rischio di sviluppare problemi di salute legati alle ossa o altre malattie croniche in età avanzata.

L’importanza di carni e verdure grasse nonostante l’assunzione di vitamina d3 k2.

Un sondaggio diffuso in rete su dieta e nutrizione ha mostrato che le persone, in generale, consumano troppo sale, zucchero e grassi saturi, mentre non mangiano abbastanza frutta e verdura. Questo ha enormi implicazioni per il consumo di nutrienti essenziali.

La vitamina D si trova in abbondanza nell’olio di pesce, pesce grasso, carne rossa, tuorli d’uovo e fegato: alimenti complessi, non di facile digestione e spesso non graditi. È per questo che si consiglia l’uso di integratori Vegamega.it, soprattutto durante l’inverno. 

Nel breve termine, come già anticipato, l’uso di queste vitamine può aiutare a prevenire “il malessere invernale”. A lungo termine, invece, può aiutare a ridurre il rischio di sviluppare problemi di salute legati alle ossa o altre malattie croniche in età avanzata. 

La vitamina K si trova più comunemente negli alimenti di origine animale, in alcuni alimenti fermentati e anche nelle verdure a foglia verde. Gli studi hanno dimostrato che è necessario un apporto relativamente elevato di vitamina K per sostenere un sistema vascolare e ossa sani.

Prese insieme, la vitamina D3 e K2 possono aiutare ad aumentare la densità minerale ossea e rafforzare le ossa, il che è utile per le persone a rischio di fratture ossee, come la popolazione anziana.

Quindi, se sei vegetariano, o se mangi carne e non includi molte verdure nella tua dieta, potresti prendere in considerazione l’assunzione di un integratore di vitamina K2.

Se mangi principalmente carni magre e cibi a basso contenuto di grassi, poiché questi sono spesso promossi come “l’opzione salutare della dieta”, potresti effettivamente limitare l’assunzione di vitamina K. La vitamina K (insieme alle vitamine A, D ed E) è una vitamina liposolubile, il che significa che il corpo la assorbe più facilmente in presenza di grassi alimentari. Considera quindi di integrarli alla tua dieta.

Prendere vitamina d3 e k2 per la salute delle ossa e del cuore

Prese insieme, la vitamina D3 e K2 possono aiutare ad aumentare la densità minerale ossea e rafforzare le ossa, il che è utile per le persone a rischio di fratture ossee, come la popolazione anziana. In uno studio, i ricercatori hanno anche scoperto che gli integratori di vitamina K hanno aiutato le donne in post-menopausa a mantenere le ossa sane. Le donne nello studio hanno preso gli integratori per 3 anni e hanno visto effetti positivi per il deterioramento osseo legato all’età e il collasso della colonna vertebrale.

Si consiglia di scegliere un integratore di vitamina K2 rispetto alla K1. Gli studi hanno dimostrato che i vasi sanguigni assorbono e utilizzano la vitamina K2 rispetto alla K1 quando disponibile. 

La vitamina K2 attiva le proteine ​​nel sangue che prevengono la calcificazione dei vasi sanguigni, dove i depositi di minerali si accumulano sulle pareti dei vasi sanguigni di una persona.

La calcificazione o l’indurimento dei vasi sanguigni è relativamente comune e può portare a complicazioni potenzialmente letali, come infarti, ictus, demenza e perdita di afflusso di sangue a parti del corpo. Assumere insieme la vitamina d3 e k2 aiuta a prevenire queste complicanze.

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply